Anche nella scrittura raccogli quello che semini. (Set Up/Pay Off)

C'è chi crede che, per cogliere di sorpresa il lettore, non si debba dargli alcun avvertimento di ciò che accadrà. Ma questo è un errore: un colpo di scena non è tale se non è anticipato da un segnale d'allarme. Altrimenti, appare ingiustificato e il lettore si infastidisce. Molti di voi avranno sentito il famoso … Leggi tutto Anche nella scrittura raccogli quello che semini. (Set Up/Pay Off)

Minisvolgimento 12 scelto

Grazie a Scrivere Creativo per aver scelto il mio svolgimento!

Scrivere creativo

Dal miniesercizio 12 abbiamo scelto uno degli svolgimenti da voi proposti. Potrebbe diventare un’abitudine!

DiRegina Scuto:

Il mio corpo non mi appartiene. Paralisi ipnagogica: la chiamano così.
Lui è lì, accanto a me, e sta per gettarsi dalla finestra. Forse si salverà: forse, non avrà il coraggio di appesantire la mia vita con un senso di colpa indelebile. Ciò che ho fatto ha sgretolato la sua voglia di vivere.
Mi guarda. Ed io muoio dalla voglia di dirgli di non farlo: di non morire per me. Ma il corpo mi è nemico: non risponde. Sono muta. Poi, lui scompare. L’oscurità che mi avvolge torna ad essere solo un incubo solitario da cui non riesco a svegliarmi.

Trovate il testo dell’esercizioqui.


View original post